dolomiti booking hotel val di fassa
+ Rispondi
Pagina 1 di 2 1 2 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 13

Discussione: trekking per rifugi Val di Funes

  1. #1

    trekking per rifugi Val di Funes

    Ciao a tutti! A luglio vorremmo andare in Val di Funes con due bambini che avranno 8 e ½ e 6 anni. L'idea è quella di alloggiare qualche giorno giù a valle e trascorrere 2 o 3 notti per rifugi, spostandoci quindi ogni giorno da uno all'altro. I bambini camminano bene, ma non vorremmo comunque fare tappe sopra le 4-5 ore fatte con calma. Mi sapete indicare dei rifugi dove pernottare e che siano abbastanza distanti tra loro da giustificare lo spostamento da uno all'altro per la notte? Da quel che ricordo lì sono abbastanza vicini, forse dovremmo spostarci anche verso la val Badia, purchè poi si rientri in val di Funes dove immagino avremo la macchina (o viceversa la lasceremo in val Badia e andremo a piedi in val di Funes). Grazie!

  2. #2
    Passeggio in fondovalle L'avatar di ernianuele
    Registrato dal
    Aug 2010
    residenza
    Villa d'Adda BERGAMO
    Messaggi
    222

    Re: trekking per rifugi Val di Funes

    Ciao Melissa! Amo la Val di Funes, è la mia preferita
    PArtendo da Malga Zannes potreste fare:
    1 giorno Rifugio Genova (ti consiglio di salire sul Zendleser kofel, una facile cimetta con vista sulle Odle spettacolare)
    2 giorno da Rifugio Genova al Rifugio Firenze
    3 giorno da Rifugio Firenze alla Geisler Alm/Rifugio delle Odle passando per la Forcella Pana (questo pezzo non l'ho mai fatto ma penso non ci siano problemi)
    4 giorno scendi a Malga Zannes dalla Geisler... Vale la pena fare una notte lì:)
    "Nell'atmosfera quasi spaziale della vetta le uniche energie che restano sono quelle per gioire" Roby Piantoni 26 maggio 2006 Everest senza ossigeno
    "Non sforzarti di essere migliore degli altri, cerca di essere migliore di te stesso."

  3. #3

    Re: trekking per rifugi Val di Funes

    è una valle stupenda!!! l'itinerario sopra è stupendo lo fatto l'anno scorso e merita!!!

  4. #4

    Re: trekking per rifugi Val di Funes

    Benissimo, adesso guardo l'itinerario su una cartina.
    Grazie!

  5. #5
    Sono appena arrivato
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Prov. TV
    Messaggi
    84

    Masi Joch

    Descrizione
    Escursione ad anello verso la parte esterna tra Teis e San Pietro in un paesaggio variegato.
    Tutta da vedere e fotografare la chiesa di San Giacomo su una bella collina tutta a prato con le Odle sullo sfondo.
    Il sentiero è antichissimo in quanto era quello che portava alla valle dell'Isarco.
    La chiesetta è chiusa ma si possono chiedere le chiavi al maso vicino.
    Il sentiero prosegue in piano per il bosco fino a raggiungere Joch, insediamento piccolo ma antico.

    Itinerario
    Dalla chiesa di San Pietro si va ad ovest.
    Si oltrepassa l'albergo, si svolta a DX sul segnavia 30 in salita sul bosco fino alla chiesa di San Giacomo, poi in piano tra boschi e prati ai masi Drocker e Moar.
    A SX verso il maso Zinner, ancora a ovest in discesa sul bosco fino al sentiero 11 per Teis.
    Gira a SX verso est per il maso Miglaz.
    Lungo la stradina c'è la chiesa di San Valentino.

    Dilivello: 300 m
    Tempo : 4 h

  6. #6
    Sono appena arrivato
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Prov. TV
    Messaggi
    84

    Coll

    Descrizione
    Coll è un insediamento elevato e antico che spinge masi anche a 1600 m, ottimo punto di osservazione verso le Odle.
    Tra la parte in alto di San Pietro e quella in alto di Santa Maddalena ci sono diversi masi tra i quali segnalo Vikolet, Munt e Larseid; nomi tipici ladini che ci ricordano la vicinanza con la val Badia.
    Poco dopo la partenza c'è il ragguardevole maso Gsoi.
    Un tratto molto bello è quello nei pressi del maso Schoppl.

    Itinerario
    Da San Pietro per la stradina verso il Passo delle Erbe.
    Poi sul sentiero 11 verso il maso Gsoi, poi a SX verso Vikoler e il suo passo (un po' in salita).
    Ora verso est su saliscendi ma sempre in quota alternando strada forestale a sentiero sul margine del bosco fino alle case Feltun e, in piano al passo Schopplhof.
    Su strada si arriva al Munterwiesenhutte.
    Per tornare ci si tiene sulla SX verso il maso Larseid, poi si prende il sentiero 11 fino al maso Putzer ed alla strada che si segue fino la maso Ritz dove si riprende il segnavia 11 per il maso Gander.

    Dislivello: 300 m
    Tempo: 4.5 h

  7. #7
    Sono appena arrivato
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Prov. TV
    Messaggi
    84

    Malga Dusler

    Descrizione
    Raramente la malghe si trovano in mezzo ai boschi, in genere sono tra i prati.
    Questa si trova in mezzo al bosco quasi a 1800 m.
    Buona postazione per l'osservazione delle Odle ma altre malghe vicine sono ancor più panoramiche, per esempio Glatsch e Gschnagenhart.

    Itinerario
    Dalla malga Zans si segue l'indicazione verso la malga Dusler verso ovest in discesa lieve.
    Poi a SX in salita sul bosco lungo il torrente.
    Ancora a SX fino alla malga Dusler.
    Proseguire verso SX in salita fino alla malga Glatsch, da qui in discesa su strada forestale ai margini del parco naturale fino al parcheggio.

    Purtroppo ho segnato male il numero dei sentieri (ma si tratta sempre del 23 e del 24) e le quote, quindi non posso stimare tempi e dislivelli.

  8. #8
    Sono appena arrivato
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Prov. TV
    Messaggi
    84

    Malga Gampen

    Descrizione
    La malga Gampen è la più interna della valle e si trova sul sentiero che conduce al rifugio Genova, ma il panorama si apre verso le alpi Sarentine.

    Itinerario
    Partenza dalla malga Zans dove si prende il sentiero 32 (DX).
    Si oltrepassa l'albergo Sas Riga e si risale la valletta costeggiando il torrente.
    Poi si prende il sentiero 35 che porta alla malga.
    Eventuale continuazione sempre con il sentiero 35 fino al rifugio Genova in salita.

    Dislivello: 400 m fino alla malga + 250 fino al rif.
    Tempo: 3 h solo malga + 2 h per il rif.

  9. #9
    Sono appena arrivato
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Prov. TV
    Messaggi
    84

    Broglesalm

    Forse chiamarla semplicemente malga è un po' poco ma viene citata così dall'Atlas Tyrolensis molti anni fa ed infatti si trova in un alpeggio.
    Si tratta di un rifugio spartano ma utile a chi percorre il sentiero Adolf Mulkel che ripercorre tratti di sentieri ancor più antichi come testimoniano le selci dell'età della pietra ritrovate.
    Si parte dall'hotel Ranui e si segue la strada forestale 33, poi si prende il sentiero 28 (indicazione Broglesalm).
    Quando si arriva al sentiero Adolf Mulkel si tiene a destra.

    Dislivello: 700 m
    Tempo: 4.5 h

  10. #10
    Sono appena arrivato
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    Prov. TV
    Messaggi
    84

    Gchnagenhardtalm

    La Gchnagenhardtalm si trova proprio sotto al Sas Rigais (3000 m).
    Anche questa malga non è distante dal sentiero Adolf Munkel.
    Questa non è stata proprio un'escursione, nel senso che io ci ho accompagnato gente con difficoltà deambulatorie e abbiamo preso il bus navetta.
    Dialogando con il conducente, in un italiano stentato mi ha spiegato che in molti avevano chiesto la cancellazione di questo servizio.
    Non so se con il passare degli anni è rimasto.

+ Rispondi

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi